Posted by IN / 0 responses

Acciaio o alluminio?

6 dicembre 2017

MEGLIO L’ACCIAIO O L’ALLUMINIO? Una domanda che tante persone si fanno. E come tutte le domande di questo mondo, esiste una risposta…

DIPENDE! Non esiste una risposta giusta a prescindere. Bisogna sempre fare i conti con quello di cui avete bisogno.

L’ACCIAIO

L’acciaio di cui si fa uso normalmente nella produzione di attrezzature industriali è l’acciaio INOX. A differenza di quello per le pentole si usa il tipo da carpenteria, che può essere Fe 360 – Fe 430 – Fe 510. Il numero dopo la sigla Fe sta ad indicare il valore della resistenza unitaria di rottura a trazione espressa in MPa, cui può aggiungersi una eventuale lettera per indicare il grado di tenacità dell’acciaio. In parole povere: più alto è il numero più resistente è il materiale. Tutti questi tipi di acciaio si presentano in varie forme (lamiere, profilati a U, a T, a doppio T, angolari, speciali). Ognuna di queste ha un suo grado di resistenza e un suo utilizzo ottimale. L’acciaio è il materiale principe. In campo industriale è usato ovunque, dall’edilizia alla meccanica. Viene usato per costruire strutture durature e che resistano a carichi e fatica.

  • COSTA POCO
  • FACILMENTE SALDABILE E LAVORABILE
  • RESISTENTE
  • LIMITE DI FATICA DEFINITO

Di contro c’è che ha un peso elevato e che è facilmente soggetto ad ossidazione.

L’ALLUMINIO

Non ha elevate caratteristiche meccaniche e proprio per questo viene impiegato principalmente per la costruzione di parti strutturali con basse sollecitazioni, dove invece la saldabilità è una qualità apprezzabile. Il problema più grosso dell’alluminio è proprio la difficoltà di saldatura. Non sono tantissime le persone che sanno saldarlo, sopratutto farlo in maniera corretta. Questo chiaramente incide ancora di più sul costo di questo materiale, già elevato di partenza.

  • PESO RIDOTTO
  • OTTIMA RESISTENZA ALLA CORROSIONE

Già solo queste due qualità possono farci capire quanto effettivamente è utile l’alluminio. In pratica ci viene in aiuto in questa fase dove i pesi, sui veicoli piccoli, sono così importanti. La differenza di peso con l’acciaio è molta. All’incirca tre volte di meno. Ovviamente per mantenere le stesse caratteristiche meccaniche bisogna aumentare gli spessori dell’alluminio. L’alluminio si ossida di meno dell’INOX. Entrambi subiscono il processo di passivazione (creazione di una patina superficiale resistente alla corrosione), ma nell’alluminio si forma ossido di alluminio; nell’inox invece si forma ossido di Cromo che, nel pezzo, non è infinito.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *